Contrasti Africani

5 04 2009

Downtown Iringa - Rain seasonIringa, Tanzania (1550 m.s.l.m.), 112.000 abitanti. 7 dicembre 2009, 14:23
(Panasobic DMC-LX2, 23.2 mm eq. 35mm: 116 mm, 1/250 s, f 4,5, ISO 100)

L’africa stà cambiando velocemente, come tutto il mondo del resto, e questo cambiamento acuisce ancora di più i contrasti che caratterizzano questo continente. L’africa è come una fotografia molto contrastata, dove le alte luci rappresentate possibilità di ritrovare energie, culturali e sociali, che da noi sembrano ormai esaurita, sono contrastate dalle ombre della guerra, dell’AIDS e della indigenza. Molto si può dire sia sulle luci che sulle ombre d’Africa ma questa immagine mi pare una interessante metafora d’Africa, riassumendo un apparente contrasto tra il nostro stereotipo di terra bruciata dal sole e la realtà di un continente vasto e vario dove a 1600 metri di altitudine la stagione delle piogge somiglia abbastanza da vicino a quella padana.





Building Make-up

30 03 2009

Building Make-up

Marketing e recupero: l’architettura diventa sfondo neutro alla comunicazione commerciale delle compagnie telefoniche.
Recupero? Mutazione!

Dar Es Salaam (Tanzania), 2007.





Il Giardino di Orsola

14 03 2009

orsola01Ovvero anche “delle foto di lavoro”. Non è la prima volta che mi cimento con la “fotografia operativa” o meglio con la “fotografia di cantiere”. Ma questa volta mi piacerebbe raccontare una storia dall’inizio. La storia di un progetto: Il Giardino di Orsola.

La storia di una piccola e umile architettura commemorativa.

La storia del Giardino di Orsola comincia proprio qui:

Il Giardino di Orsola coordinate

Il Giardino di Orsola coordinate

alla congiunzione tra il samoggia e il martignone, nella campagna “bassa” tra San Giovanni in Persiceto ed Anzola dell’Emilia, a pochi chilometri da Bologna