126° anniversario della nascita di Mies van der Rohe

27 03 2012

Oggi il doodle di Google è dedicato alla nascita dell’Architetto Mies van der Rohe uno dei più grandi maestri moderni … Non solo maestro di architettura ma anche di eleganza e sobrietà (concetti per me affini) … se Le Corbusier poteva essere associato ai concetti dell musica … Mies van der Rohe si potrebbe associare al concetto di silenzio … il silenzio della contemplazione … della meditazione … il silenzio come essenzialità delle sue architetture così complesse nella loro limpida semplicità …

Le sue architetture posono essere viste come il risultato della sottrazione di tutti i “rumori” architettonici superflui per arrivare ad un perfetto silenzio contemplativo dello spazio all’interno del quale sono inserite in perfetta armonia …





C’è chi non ci sta

1 07 2011

Ieri mattina uscendo di casa la mia attenzione è stata catturata da una foglia secca …

secca ma ribelle ... by s:c:m:011

secca ma ribelle ... by s:c:m:011

Una foglia secca … che con l’aiuto di una folata di vento si è ribellata all’asfalto e alle linee diritte e certe … per un percorso incerto … lasciando però una traccia di sè …

Adesso non so dove sia finita quella foglia … a me è piaciuto fotografarla …

Stefano





485563

31 03 2009

485563

L’opera artistica che rielabora aspetti tecnologici della vita quotidiana trasforma la percezione dell’involucro architettonico.
Recupero? Mutazione?

Passeggiata sul Passirio, Merano (Italia), 2004.





Building Make-up

30 03 2009

Building Make-up

Marketing e recupero: l’architettura diventa sfondo neutro alla comunicazione commerciale delle compagnie telefoniche.
Recupero? Mutazione!

Dar Es Salaam (Tanzania), 2007.





Coffee Break

30 03 2009

Coffee Break

La comunicazione commerciale trasforma la trasformazione. Si crea un suggestivo corto circuito di linguaggi differenti.

Humboldt Univertitat, Berlin (Germania), 2003.





Crasi

28 03 2009

Crasi

Ho ritrovato in questo riflesso la suggestione della compenetrazione di due sillabe appartenenti a frasi architettoniche differenti che pur separate dal tempo si fondono qui nel medesimo istante.

Deutsches Historisches Museum, Berlin (Germania), 2003





Ghin Gon

28 03 2009

Ghin-Gon

Il recupero architettonico cancella, assieme agli strati di polvere depositati dallo smog, anche l’opera del tempo. Modifica inevitabilmente anche la quarta dimensione architettonica: il tempo. 
“Ghin gon” è la stupita ed entusiasta trasposizione onomatopeica del suono dei campanili fatta da una bimba di poco più di un anno di età che riconosce nella immagine dei campanili gemelli della St. Peter Dom di Regensburg, il campanine della chiesa vicino a casa.
St Peter Dom, Regensburg (Germania), 2004.