485563

31 03 2009

485563

L’opera artistica che rielabora aspetti tecnologici della vita quotidiana trasforma la percezione dell’involucro architettonico.
Recupero? Mutazione?

Passeggiata sul Passirio, Merano (Italia), 2004.





Building Make-up

30 03 2009

Building Make-up

Marketing e recupero: l’architettura diventa sfondo neutro alla comunicazione commerciale delle compagnie telefoniche.
Recupero? Mutazione!

Dar Es Salaam (Tanzania), 2007.





Coffee Break

30 03 2009

Coffee Break

La comunicazione commerciale trasforma la trasformazione. Si crea un suggestivo corto circuito di linguaggi differenti.

Humboldt Univertitat, Berlin (Germania), 2003.





Crasi

28 03 2009

Crasi

Ho ritrovato in questo riflesso la suggestione della compenetrazione di due sillabe appartenenti a frasi architettoniche differenti che pur separate dal tempo si fondono qui nel medesimo istante.

Deutsches Historisches Museum, Berlin (Germania), 2003





Ghin Gon

28 03 2009

Ghin-Gon

Il recupero architettonico cancella, assieme agli strati di polvere depositati dallo smog, anche l’opera del tempo. Modifica inevitabilmente anche la quarta dimensione architettonica: il tempo. 
“Ghin gon” è la stupita ed entusiasta trasposizione onomatopeica del suono dei campanili fatta da una bimba di poco più di un anno di età che riconosce nella immagine dei campanili gemelli della St. Peter Dom di Regensburg, il campanine della chiesa vicino a casa.
St Peter Dom, Regensburg (Germania), 2004.





Acqua

27 03 2009

Acqua, CorsicaE’ di tutti l’acqua?
Per me la risposta era scontata, retorica … Fino a non molto tempo fa! Ed era (ovviamente) positiva . Adesso evidentemente non è più così e se a nessuno importa se fotografo dell’acqua, di chi è l’acqua che fotografo, se la bevo invece diventa sempre più importante definire chi la beve e chi detiene i diritti sull’acqua.
Il tema è vasto e difficile ma non per questo possiamo permetterci di non considerarlo.





Il Giardino di Orsola

14 03 2009

orsola01Ovvero anche “delle foto di lavoro”. Non è la prima volta che mi cimento con la “fotografia operativa” o meglio con la “fotografia di cantiere”. Ma questa volta mi piacerebbe raccontare una storia dall’inizio. La storia di un progetto: Il Giardino di Orsola.

La storia di una piccola e umile architettura commemorativa.

La storia del Giardino di Orsola comincia proprio qui:

Il Giardino di Orsola coordinate

Il Giardino di Orsola coordinate

alla congiunzione tra il samoggia e il martignone, nella campagna “bassa” tra San Giovanni in Persiceto ed Anzola dell’Emilia, a pochi chilometri da Bologna